Wednesday, October 18, 2006




IL MANGA EROTICO

Nel paese del Sol Levante i fumetti hanno un ruolo decisamente importante e sono considerati un mezzo espressivo non meno degno di libri o film. Il manga giapponese ( man = strano, ga = disegno) alla lettera significa "immagini divertenti", si legge al contrario rispetto al fumetto occidentale, e cioè dall'ultima alla prima pagina (secondo le consuetudini occidentali), le vignette si leggono da destra verso sinistra, dall'alto verso il basso. In giapponese il termine "Hentai" significa "perverso", il corrispondente occidentale di "vietato ai minori di 18 anni".Sono i videogiochi, le riviste, i film di animazione e il fumetto. Sebbene siano prodotti anche in occidente fumetti erotici, questi non sono mai stati popolari quanto l' hentai. Esistono tre categorie principali di hentai: quelli con relazioni eterosessuali, yaoi e yuri. Yaoi si riferisce a coppie maschili omosessuali, e yuri coppie lesbiche. In occidente i manga sono giunti da una quindicina d'anni e prendono sempre più piede, dei capolavori degli anni 50, 60 e 70 abbiamo solo ristampe recenti come ad esempio del famosisimo "Ogenki Clinic", la clinica dell'amore di Haruka Inui del 1987 il primo manga hentay giunto in Italia,nonostante i problemi legati alla censura, che infierì pesantemente sulle tavole disegnate, il successo di vendite in Italia fu paragonabile a “Ken il guerriero”(Hokuto no ken) del famoso Tetsuo Hara. Lo stile del fumetto è un misto tra umorismo ed erotismo, caratteristica tipica di moltissimi manga di questo genere. L’autore però non cade mai nella pura pornografia e anche le scene più hard sono trattate con soluzioni grafiche alternative, con il mascheramento delle parti intime, con simboli allusivi e pose volutamente maliziose. La clinica dell'amore è stata aperta per curare le malattie e le deviazioni sessuali dei giapponesi, è gestita dal dottor Sawaru Ogekuri (che si può tradurre dal giapponese in “colui che palpa il pelo di castagna”, con evidenti allusioni), con occhiali, baffetti, pettinatura che ricorda volutamente un prepuzio e una virilità prorompente. Il dottore è assistito dalla sensualissima e abbondantissima infermiera Tatase Ruko ,anche in questo caso si tratta di un gioco di parole. Spostando la prima sillaba del cognome infatti si ottiene “Tataseru Ko”, ovvero la “ragazza che si fa picchiare” e non per niente l'infermiera ha connotazioni sado-masochistiche. Il genere hentay con gli anni si è evoluto e ai giorni nostri è giunto un manga intitolato "golden boy" (sasurai no obenkyoyaro) di Tatsuya Egawa del 1999, i piu lo conosceranno per la serie animata trasmessa dal canale televisivo MTV all' inizio del nuovo millennio, ma l'anime (termine giapponese per l'animazione,OAV, Original Anime Video) è totalmente soft rispetto al manga originale. La trama tratta di un ragazzo giapponese, Kintaro Oe, di 25 anni che gira il giappone con la sua inseparabile mountain bike "mezzaluna" per imparare dalla vita poiche ha abbandonato l'università per il semplice motivo che aveva gia imparato tutto cio che gli potevano insegnare. In un susseguirsi di gag e sorprese, Kintaro conoscerà, corteggerà e farà capitolare decine di donne attraverso una moltitudine di mestieri, sarà bagnino, programmatore, aiuto cuoco, faccendiere, attivista politico e aiutante in uno studio di animazione. Il manga erotico è completamente integrato e molto apprezzato nello straordinario universo del fumetto.


Dario Di Lella